Ma allora lo fanno apposta!

 

Dopo la figura barbina rimediata in dicembre, annunciando un concerto di musica sacra che avrebbe dovuto tenersi in chiesa ma che poi non c’è stato, domenica scorsa ho fatto il bis.

Avevo concordato con un coro inglese un concerto per sabato 17 febbraio, ma poi mi hanno spedito le locandine che annunciavano l’evento domenica 18. Io ci sono rimasto un po’ male, ma cercando di esercitare la flessibilità (che non è precisamente la mia virtù più splendida) ho esposto ugualmente il manifesto alle porte della chiesa.

E così, belli come il sole, i ragazzi inglesi si sono appalesati sabato pomeriggio per provare i canti che avrebbero eseguito alla sera, rispettando gli accordi iniziali, ma smentendo clamorosamente la locandina che mi avevano spedito.

Che dire? Se qualcuno vuol farmi fare la figura dello stupido, non si disturbi: mi arrangio da solo.

don Giorgio