Simbolismo

 

Negli ultimi matrimoni celebrati di recente a Santa Sofia non ho potuto fare a meno di osservare che i novelli sposi hanno richiesto di accendere le candele inserite nei candelabri dei pilastri.

In effetti, la luce delle candele contribuisce in modo irrisorio all’illuminazione complessiva della chiesa, ma è una luce calda per definizione e crea un certo effetto di intimità. Fin qui, nulla da dire. Tuttavia, ho notato anche un altro particolare che forse è sfuggito ai nubendi e ai fioristi che hanno decorato la chiesa per queste celebrazioni: le candele in questione, anche se il loro numero è provvisoriamente incompleto (speriamo ancora per poco), stanno a segnalare le 14 stazioni della Via Crucis, detta in italiano Via Dolorosa o Via del Calvario. A me non sembra tanto un buon auspicio per chi risale la navata andando a celebrare il proprio matrimonio. O no?

Don Giorgio