Interviste a manetta

 

Quando un po’ di tempo fa ho accettato di rilasciare un’intervista al periodico BenEssere non immaginavo a cosa sarei andato incontro. Il quotidiano cattolico Avvenire mi ha chiesto un’altra intervista, e come potevo dire di no al quotidiano dei vescovi italiani? Poi è stata la volta di TV2000: terza intervista perché è un’emittente cattolicissima! Ma poi mi ha scritto anche un sacerdote spagnolo chiedendomi un’intervista al suo sito web e allora ho cominciato a tirare indietro.

Condivido infatti il pensiero di Enzo Bianchi riguardo alle cosiddette “testimonianze”: non è bene accentrare l’attenzione su di sé anziché sulla parola di Dio. Tuttavia - ed è questo il motivo che mi ha spinto a rilasciare le interviste - non dimentico quanto sia stato importante, dopo l’incidente, quando ero in ospedale, sentire che altre persone erano riuscite a riprendere in mano la loro vita nonostante tutto. Però adesso basta, almeno per un po’!

 Don Giorgio