Un consiglio

 

Schematizzando in modo forse eccessivo, credo che possiamo vivere le celebrazioni della Settimana Santa in due modi: o come un impegno in più da farci stare a fatica delle nostre già pienissime giornate; oppure, se appena possiamo, come l’occasione per prenderci un po’ di tempo per noi stessi, cancellando qualche altro impegno e regalandoci il tempo che serve per entrare nel clima delle celebrazioni, meditare sulla parola di Dio e lasciarci coinvolgere anche emotivamente dai misteri pasquali.

La chiesa di Santa Sofia, per nostra fortuna, favorisce il raccoglimento; la presenza di uno o due confessori è assicurata; le celebrazioni si svolgeranno come sempre in modo decoroso ed essenziale: cogliete l’occasione di vivere il Triduo sacro alimentando la fede! Siate disponibili a ricevere quella parola che certamente il Signore ha preparato per ciascuno di voi.

 Don Giorgio