Ascensione

 

Dal punto di vista teologico la Pasqua è certamente la festa più importante per tutti cristiani, ma poi sembra che ogni confessione abbia una festa a cui è particolarmente legata. Noi cattolici amiamo - non c’è bisogno di dirlo - il Natale. Gli ortodossi celebrano con particolare enfasi la Pentecoste, la discesa dello Spirito Santo che “divinizza” la Chiesa. Mi dicono che gli evangelici amino in modo particolare l’Ascensione che celebrano con bellissimi canti corali colmi di nostalgia per Colui che è salito al cielo e non è più visibile tra noi. Anche nella Chiesa cattolica, prima dell’ultima riforma liturgica, in questo giorno durante la liturgia si spegneva il cero pasquale, simbolo di Cristo, a significare la fine della sua presenza visibile. Facciamo in modo che la luce della sua presenza non si spenga dentro di noi.

 don Giorgio