Un’idea balzana

 

Per rendere appetibile qualche cosa, non c’è di meglio che proibirla. Prendiamo ad esempio la “cripta” della nostra chiesa, solitamente chiusa al pubblico per ragioni di sicurezza: dentro non c’è quasi niente, ma quante persone mi chiedono di visitare le “catacombe” o addirittura il “mitreo” di Santa Sofia!

Il mitreo, se c’era, doveva essere posizionato sotto la zona dove sorge attualmente la sacrestia, ma di sicuro non c’è più, almeno negli ultimi 19 secoli. Quanto alle catacombe: purtroppo devo dirvi che i morti sono sepolti sotto tutto il pavimento della navata, ma sotto l’altare non ce n’è neanche uno. La cripta, poi, avevano cominciato a costruirla, ma si sono fermati a un metro di altezza e a quel punto hanno rinunciato.

Però tutti vorrebbero andare a vedere lo stesso la zona sotterranea. Mi domando se tenendo chiusa la chiesa aumenterebbe il numero di quelli che vogliono entrare…

don Giorgio