Avvento bis

 

Ho già segnalato lo scorso numero le iniziative principali per il tempo di avvento che comincia oggi. Stavolta vorrei solo spendere due parole sulla caratteristica specifica di questo periodo. Ognuno dei tempi forti dell’anno liturgico, infatti, sottolinea un aspetto particolare della vita cristiana.

Anticamente l’avvento era una vera e propria quaresima che precedeva il Natale: ce n’erano anche altre (San Francesco ne faceva cinque all’anno!). Dopo la riforma liturgica del Concilio Vaticano II, l’avvento ha perso il suo carattere penitenziale, anche se il colore liturgico che lo caratterizza è sempre il viola, come la quaresima. Si tratta dunque di un tempo “serio”, impegnato, ma la sua caratteristica non è la penitenza o conversione, bensì l’attesa. Tutta la vita cristiana è caratterizzata dall’attesa dell’incontro con il Signore: è la virtù teologale della speranza. L’avvento ce lo ricorda in modo speciale e cerca di risvegliare in noi questo desiderio.

don Giorgio