Buon Natale

 

Questa settimana il titolo non brilla per originalità, ma non è sempre necessario stupire con effetti speciali… Desidero soltanto raggiungere tutti voi e le vostre famiglie con l’augurio di un Natale sereno, confortato dal sapere che il Signore non ci lascia soli ma, come ha voluto un tempo toccare la nostra povertà e condividerla con l’incarnazione, così oggi è silenziosamente presente accanto a ognuno di noi, specialmente a chi soffre. La tradizionale condivisione del cibo e dei doni sta a significare proprio questa vicinanza che rompe la solitudine, così come i simboli luminosi del Natale - le luci, l’albero, il presepe - stanno a dire che Dio vuole rischiarare il nostro cammino e illuminare le nostre notti. Facciamoci anche noi messaggeri di un buon annuncio, come gli angeli e i pastori, con una visita, una telefonata, un invito, un pensierino, per rendere più gioioso il Natale di chi amiamo.

don Giorgio