Arriva il nuovo messale

 

Avrete già saputo che dalla prima domenica di Avvento – 29 novembre – entrerà in uso una nuova edizione del messale: spero solo che la sua pubblicazione non coincida con la chiusura delle chiese. Le novità non sono molte: il sacerdote si rivolgerà all’assemblea dicendo “fratelli e sorelle“ anziché solo “fratelli“; si preferirà l’antichissima formula “Kyrie eleison” al posto di “Signore pietà”; nel Gloria si dirà “Pace in terra agli uomini amati dal Signore”, anziché “di buona volontà”; nel Padre nostro diremo “come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori e non abbandonarci alla tentazione”, ma di questo si è già discusso all’infinito e anche il vostro parroco ha avuto la presunzione di pubblicare qualcosa al riguardo. Ci saranno anche altri piccoli cambiamenti nelle preghiere pronunciate dal sacerdote, ma vi lascio il piacere di scoprirli da soli.

don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (XXXIII domenica del Tempo Ordinario)

Clicca qui per il testo della riflessione