Auguri!

 

Sarà anche scontato, ma mi fa piacere rivolgervi gli auguri di Buon Natale e soprattutto di un nuovo anno che diventi progressivamente “Covid free”, come si dice adesso. La vita comunitaria ha risentito abbastanza delle limitazioni imposte per proteggere la salute: me ne sono accorto soprattutto con i bambini che frequentano la catechesi ma non hanno quasi idea di come si partecipa alla Messa. Il Grest è saltato per due anni di fila e chissà quando riprenderà. I volontari del pranzo di solidarietà non si sono mai fermati, ma un conto è offrire un pranzo condiviso, e un altro è offrire cestini da consumare per conto proprio. Anche le persone che giocavano a burraco il martedì se ne devono stare ciascuna a casa sua.

Chissà che il nuovo anno ci permetta di nuovo di guardarci in faccia, di stringerci la mano, di abbracciarci, di mangiare insieme senza paura e – perché no? – di partecipare alla Messa volentieri. Ce lo auguriamo di cuore vicendevolmente e preghiamo perché i nostri desideri siano esauditi dal Signore.

 don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (Notte di Natale)

Clicca qui per il testo della riflessione

 

Riflessione di don Giorgio (Domenica della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe)

Clicca qui per il testo della riflessione

 

Riflessione di don Giorgio (Maria SS. Madre di Dio)

Clicca qui per il testo della riflessione

 

Riflessione di don Giorgio (2^ dom. dopo Natale)

Clicca qui per il testo della riflessione

 

Riflessione di don Giorgio (Epifania)

Clicca qui per il testo della riflessione