Patronato apri e chiudi

 

E così, dopo la Pasqua, siamo tornati in zona arancione. Possiamo ricominciare con cautela a riprendere qualche attività come la catechesi. Confesso che però un dubbio mi attanaglia: ogni volta che ho riaperto il patronato, dopo pochi giorni ho dovuto richiuderlo per l’aggravarsi della situazione epidemica. Mi domando: non sarà che porto sfortuna al Veneto? Se qualcuno dovesse ipotizzare che la riapertura del nostro centro parrocchiale è predittiva della chiusura dei ristoranti e delle attività commerciali, la risposta potrebbe andare dalla chiusura in omnia sæcula sæculorum fino alla demolizione della storica casa della dottrina cristiana e dell’ancor più storico campetto da basket, teatro delle imprese sportive della Pierobon. Per ora, prendiamo esempio dal vaccino AstraZeneca: post quem non est propter quem, e scusate l’erudizione.

don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (2^ dom. di Pasqua)

Clicca qui per il testo della riflessione