Pensiero serio, non triste

 

Il prossimo 7 agosto saranno passati dieci anni dall’incidente che mi ha reso tetraplegico. Anche se ovviamente avrei preferito continuare a star bene, devo riconoscere che questi anni non sono stati lunghi e terribili come pensavo quando ero in ospedale. Sono stato ricolmato e circondato dall’affetto e dall’aiuto di tante persone e questo ha fatto la differenza. Il tempo che passa è come una salita in montagna: può essere fatica a ogni passo e la cima può sembrare sempre lontana, ma quando ci arrivi e ti volti indietro, quella salita sembra proprio… una discesa.

Perciò vorrei dire grazie a tutti quelli che mi trasportano su per la salita (nonostante il mio “dolce” peso) e a tutti quelli che vedono nel loro futuro qualcosa che fa paura vorrei dire: «Fa’ un passo alla volta e non pensare a quanto manca. E non vergognarti di chiedere aiuto».

 don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (17^ dom. del tempo ordinario)

Clicca qui per il testo della riflessione

 

Riflessione di don Giorgio (18^ dom. del tempo ordinario)

Clicca qui per il testo della riflessione