Centrale termica

 

La nuova centrale termica della chiesa e della casa della dottrina cristiana è finalmente operativa, giusto in tempo per mitigare il freddo invernale. Abbiamo approfittato del bonus governativo per mandare in pensione l’impianto precedente, più che trentenne. Speravamo che il nuovo bruciatore ci avrebbe consentito di risparmiare sulle bollette del gas, ma avevamo fatto i conti senza l’aumento dei costi dell’energia. Allora ci consoliamo pensando che gli aumenti delle bollette saranno più contenuti. Detto questo, ricordatevi che in chiesa, d’inverno, non farà caldo, altrimenti dovremmo organizzare un servizio di guardaroba per i cappotti. Regoleremo la temperatura in modo tale che col cappotto addosso si possa stare in chiesa senza battere i denti, cosa che disturberebbe lo svolgimento delle celebrazioni…

 don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (33^ dom. del tempo ordinario)

Clicca qui per il testo della riflessione