Battesimi

 

In questa primavera verranno celebrati diversi battesimi, soprattutto nel mese di maggio. Non arrivano ancora a pareggiare il conto dei funerali, ma rispetto agli anni scorsi c’è un deciso incremento: un bel segno di speranza e di ripartenza, come si dice adesso, lasciando perdere l’onnipresente resilienza.

I battesimi dei bambini fino a sette anni di età vanno celebrati nella parrocchia in cui si abita, mentre i battesimi degli adulti li celebra il Vescovo dopo un catecumenato di tre o quattro anni. Anche per quelli che hanno tra i sette e i quattordici anni di età, cioè quelli che non sono più bambini piccoli ma nemmeno adulti, pur avendo già raggiunto l’età di ragione, è possibile celebrare l’iniziazione cristiana (battesimo, cresima ed eucaristia) al termine di un itinerario catecumenale che coinvolge anche i genitori.

 don Giorgio

 

Riflessione di don Giorgio (2^ dom. di Pasqua)

Clicca qui per il testo della riflessione